Gli stage extra curriculari sono retribuiti?

Gli Stage Extracurricolari sono retribuiti?

Se ti sei posto questa domanda, sappi che sei in buona compagnia: a domandarsi quanto viene retribuito uno stage, sono in molti. La legislazione sugli stage, o tirocini, extracurriculari è cambiata tante (troppe) volte, ed è spesso opportuno fare chiarezza sull’argomento. 

Se invece stai valutando l’attivazione di un tirocinio nella tua azienda, ecco qualche informazione da tenere a mente sulla durata, le forme e cosa prevede uno stage in Italia nel 2021. 

Ma veniamo al dunque:  per coloro che – al termine di un percorso formativo – decidono di intraprendere uno stage in azienda, o presso enti, pubblici o privati, è previsto una retribuzione, che varia in base alla regione ove è situata la sede dell’azienda. 

Legalmente, tale indennizzo previsto per gli stagisti, è assimilato fiscalmente al lavoro dipendente, e non ha alcun effetto sullo stato di disoccupazione: le eccezioni sussistono nel caso di tirocini attivati con Garanzia Giovani.

Senza indugio, vediamo quanto sono retribuiti gli stage da Milano a Roma, passando per tutte le regioni della Penisola. Perché non esiste una risposta univoca alla domanda “Quanto viene retribuito uno stage?”, ma ogni regione – come per ogni cosa – ha le proprie regole.

  • Abruzzo: 600 euro
  • Basilicata: 450 euro
  • Calabria: 400 euro
  • Campania: 500 euro
  • Emilia Romagna: 450 euro
  • Friuli-Venezia Giulia: 500 euro
  • Lazio: 800 euro
  • Liguria: 500 euro
  • Lombardia: 500 euro
  • Marche: 500 euro
  • Molise: per inserimento e reinserimento, da un minimo di 400 euro (part-time 20 ore settimanali) a un massimo di 800 euro; informativi e di orientamento, minimo 300 euro (part-time) a un massimo di 600 euro
  • Piemonte: 300 euro (part-time) e 600 euro (full-time)
  • Puglia: 450 euro
  • Sardegna: 400 euro
  • Sicilia: 300 euro
  • Toscana: 500 euro
  • Trentino-Alto Adige: da un minimo di 300 euro a un massimo di 600
  • Umbria: 450 euro
  • Val d’Aosta: 450 euro
  • Veneto: 450 euro

Stage e tassazione: come funziona? 

Come funziona la retribuzione stage, a livello fiscale? Potrebbe non sembrare ovvio, ma non esiste nessuna esenzione specifica per la tassazione dell’indennità percepita in caso di rapporto di stage retribuito. Come abbiamo precedentemente detto, lo stage è assimilato al rapporto dipendente, dunque la differenza, in materia di tassazione, la fa l’importo che viene destinato allo stagista; di norma, rimarrà in una tax free zone nel caso in cui percepisca una retribuzione inferiore agli 8174 euro.

Tutte le tipologie di stage extracurriculare retribuite

Nella lista che abbiamo presentato, compaiono diverse tipologie di stage extracurriculare; vediamo allora tutte le tipologie di tirocinio che possono essere ascritte alla categoria che è obbligatoriamente retribuita:

  • Formativo o di orientamento: destinato a chi ha conseguito un titolo di studio da non più di 12 mesi; ha una durata massima di 6 mesi
  • Inserimento o reinserimento al lavoro: rivolto a chi ha concluso gli studi da non più di 12 mesi ed è correntemente inoccupato, o a chi è disoccupato (compresi lavoratori in mobilità); ha una durata massima di 12 mesi
  • A favore di soggetti affetti da disabilità o svantaggiati: ha una durata massima di 24 mesi
  • A favore di immigrati extracomunitari
  • Praticantato: necessario per iscriversi ad Albi e Ordini professionali.

I requisiti dell’aspirante stagista

In materia di tirocini, l’età non è rilevante: rappresenta solo un parametro per stabilire quale tirocinio sia effettuabile, e quindi la durata massima. Per selezionare uno stagista, tutti i seguenti requisiti sono validi:

Lo stage rappresenta un momento di formazione per chi ricopre il ruolo di stagista, e ti arricchimento per l’azienda che lo ospita. Si tratta di un accrescimento per entrambe le parti coinvolte, ecco perché è giusto che sia regolarmente normata e che ci siano chiare disposizioni in merito.

… Sai che tra i servizi di Jobtech figura anche l’attivazione di stage e tirocini extracurricolari? Se sei interessato a integrare l’organico della tua azienda con uno stagista ma non sai da dove partire, contattaci!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!