I vantaggi della somministrazione di lavoro

Somministrazione di lavoro

La somministrazione di lavoro è una forma di rapporto lavorativo particolarmente apprezzata oggi, con importanti vantaggi per le aziende che ne usufruiscono. La sua storia, però, è anche molto spesso fumosa: facciamo un po’ di chiarezza!

Terminata la lettura di questo breve articolo avrai sicuramente tutte le informazioni utili per decidere se orientarti verso questa forma lavorativa, o propendere per qualcosa di diverso.

Cominciando dalla definizione di somministrazione, affronteremo i punti più interessanti per l’azienda, dai vantaggi a come ciò possa garantire un risparmio sui costi di ricerca e selezione.

Cos’è la somministrazione di lavoro?

Nell’immaginario comune, la somministrazione non è nient’altro che la nuova dicitura del lavoro interinale, definizione non veritiera.  

Spieghiamolo meglio. Il lavoro interinale è stato effettivamente sostituito dal contratto di somministrazione che ne rappresenta, di fatto, l’evoluzione. La grande differenza, però, si evidenzia nella sostanza: il lavoro interinale, così com’era impostato dalla Legge Treu del 1997 e dalla successiva Legge Biagi, favoriva il precariato e non forniva garanzie ai lavoratori e alle stesse aziende. 

La sfiducia nei confronti della somministrazione, perciò, scaturisce da qui.  

Il contratto di somministrazione di lavoro prevede, riprendendo il testo dell’art. 30 del d.legis n. 81/2015 , che “[…] un’agenzia di somministrazione autorizzata […] mette a disposizione di un utilizzatore uno o più lavoratori suoi dipendenti, i quali, per tutta la durata della missione, svolgono la propria attività nell’interesse e sotto la direzione e il controllo dell’utilizzatore”. 

Le Agenzie per il Lavoro, oggi, forniscono tutele ai lavoratori, che non sono più i “precari” di una volta.I lavoratori dipendenti in somministrazione, infatti, sono assunti tempo determinato o indeterminato e generano vantaggi concreti per le aziende stesse.

Come risparmiare con la somministrazione di lavoro

Come anticipato, la somministrazione di lavoro comporta numerosi benefici per le aziende, ma anche dei costi, perciò valutiamo concretamente i suoi punti di forza e come poter risparmiare. 

Gestisci un’azienda? Sei responsabile delle risorse umane? Se sì, allora sarai d’accordo con noi che il primo grande vantaggio riguarda l’alleggerimento degli oneri burocratici

Rivolgendosi ad un’Agenzia per il Lavoro, l’azienda è sollevata dal versamento diretto di retribuzioni e contributi al lavoratore e dalla complessa ricerca del personale, spesso dispendiosa per tempo e fondi. 

Agli oneri burocratici è opportuno affiancare la possibilità di disporre di personale qualificato. Abbiamo già parlato di Skill Mismatch e di come l’Italia detenga il triste primato di disallineamento tra competenze richieste dalle aziende e offerte dal mercato. 

Il lavoratore in somministrazione gode di prestazioni aggiuntive rispetto alle consuete tutele offerte per i lavoratori, tra le quali rientra proprio la formazione specializzata con i corsi Forma.Temp. 

Dunque, l’azienda accede ad un database di personale qualificato e formato adeguatamente.  

Ultimo rilevante beneficio è la flessibilità della manodopera: infatti, l’azienda ha la possibilità di disporre di personale qualificato, evitando gli ostici iter burocratici e la facoltà di valutare in prova la risorsa integrandola all’interno di progetti specifici. 

Non ci dilunghiamo oltre. I vantaggi della somministrazione di lavoro sono evidenti e consentono di risparmiare nella ricerca del personale: i costi maggiorati sostenuti per un’Agenzia per il Lavoro, risultano meno gravosi rispetto alla gestione autonoma di un’assunzione diretta.

Jobtech è a tutti gli effetti un’agenzia per il lavoro, e il grande vantaggio competitivo che offre è rappresentato dal digital touch che la caratterizza. Sappiamo che questo può sembrare complicato, ma è più semplice di quanto tu creda: se vuoi approfondire il discorso per scoprire il trattamento che riserveremmo alla tua azienda, contattaci!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!